Apri menu Chiudi menu
© Luca Casonato

San Fedele e la Cripta Discente

La Fondazione Culturale San Fedele di Milano è una realtà della Compagnia di Gesù nata nell’immediato dopoguerra, riconosciuta a livello nazionale e internazionale come spazio aperto di dibattito culturale e artistico, di riflessione sociopolitica, di profonda esperienza spirituale, di pratica della solidarietà e della giustizia. I gesuiti e i laici che vi lavorano, raccogliendo l’eredità di Ignazio di Loyola e seguendo lo stile di Carlo Maria Martini, promuovono occasioni in cui si affrontano in maniera integrale gli interrogativi degli uomini e delle donne di oggi.

Il Museo San Fedele, inaugurato nel 2014, si sviluppa all’interno della chiesa di San Fedele e in alcuni spazi circostanti, dove le opere sono esposte in «stanze di contemplazione»: la cripta e il sacello, la sacrestia, la cappella delle ballerine. 

Nella cripta è allestito un percorso museale dove opere d’arte antica – come la preziosa croce processionale di Santa Maria della Scala, della fine del Quattrocento – dialogano con le installazioni contemporanee di Lucio Fontana, Jannis Kounellis e Sidival Fila. Dal 2020  nello spazio Genesis la cripta accoglie la Nanda Vigo – Private Collection, con opere di Piero Manzoni, Lucio Fontana, Gruppo Zero e di molti altri grandi artisti internazionali attivi tra la fine degli anni ’50 e gli anni ’70.

Gli interventi

Negli spazi della Cripta e della Nanda Vigo – Private Collection si svilupperà il progetto “La Cripta Discente”, incentrato sulla realizzazione di un companion digitale di visita supportato dalla tecnologia del Machine Learning (ML). Il companion, attivabile attraverso una app per uso mobile, propone un percorso di visita personalizzato per macro-categorie di utenti, fornendo per ogni tappa contenuti e suggestioni emozionali interattive.

I percorsi esperienziali saranno distinti per zone e lasciati alla libera iniziativa del visitatore quanto a ordine e approfondimento. I contenuti di visita e le suggestioni emozionali si sbloccheranno quando i visitatori si avvicineranno alle opere.

Le suggestioni emozionali di accompagnamento alla visita saranno in formato audio, video, testuale e grafico.

Agli utenti sarà data la possibilità di esprimersi rispetto alle sensazioni vissute durante la visita e questi riscontri saranno valutati grazie al supporto del Machine Learning per contribuire alla creazione di esperienze di visita sempre più personalizzate.

Il progetto prevede la realizzazione di un portale web destinato alla visualizzazione grafica real-time della base dati raccolta nel tempo, con possibilità di viste personalizzate per consentire specifiche analisi.

Contatti Entriamo in contatto

Compilare il form con i tuoi dati




    Tutti i campi sono obbligatori